Archivi

Area riservata

PON 2007-2013

PON 2014-2020

Chi siamo

La storia del Liceo “Vittorio De Caprariis”

Con una delibera della Giunta Provinciale del lontano 10.03.1972, l’impegno e la tenacia dell’allora assessore alla P.I. del Comune di Atripalda, Avv. Andrea De Vinco, venivano finalmente premiati. Si decideva, con essa, di richiedere l’istituzione di una sezione staccata del Liceo Scientifico “P.S. Mancini” del capoluogo di Provincia, in Atripalda. Tuttavia solo nell’anno scolastico 1978-1979, le fumose quanto vaghe argomentazioni di ordine burocratico del competente Ministero (minima distanza di Atripalda dal capoluogo già sede di Liceo scientifico) venivano superate e apriva i battenti la sezione staccata del liceo scientifico di Atripalda, ubicata in via provvisoria alla via Appia nell’edificio della Edilpanoramica. I soli 20 alunni frequentanti quell’anno diventarono 113 nell’anno 1982-1983 e l’Avv. De Vinco sollecitò l’autonomia del liceo, cosa che avvenne proprio nel 1983. Intanto il Comune di Atripalda aveva messo a disposizione un’area di circa 17.000 mq. situata in Via Appia (Puntarola), subito dopo il ponte dell’acquedotto, tra via Appia e la variante, da destinare alla costruzione della scuola superiore.

Il progetto, redatto dall’architetto Claudio De Martino, docente presso l’Università di Napoli, si articolava in una serie di 20 aule più accessori, una biblioteca, una palestra coperta e un campo sportivo all’aperto con una previsione di spesa complessiva di quattro miliardi di lire. Dalla posa della prima pietra del Liceo nel 1986, tuttavia, dovevano trascorrere 10 anni prima della consegna del nuovo edificio avvenuta appunto durante l’anno scolastico 1995-1996. Per l’intitolazione del Liceo di Atripalda l’Avv. De Vinco e il Prof. Raffaele La Sala, allora delegato ai Beni Culturali del Comune, avevano, già nel 1984, segnalato il nome dell’illustre studioso Vittorio De Caprariis, nato a Napoli nel 1924 da famiglia atripaldese, e atripaldese di adozione, morto nel 1964. Studioso di scienze politiche e storiche, uomo di grande cultura e genero di Benedetto Croce, oltre che docente di filosofia del Diritto presso l’Università di Napoli e poi di Storia delle dottrine politiche, prima a Messina e poi a Napoli, Vittorio De Caprariis fu scelto, quale intestatario della prima scuola media superiore della nostra Città, per aver dato lustro alla cultura italiana con profondità di pensiero e spessore culturale. La progettata palestra veniva consegnata il 22 gennaio 2011 mentre il progettato campo sportivo all’aperto con una gradinata curva simile ad un antico teatro greco, non veniva più realizzato.

In quasi quarant’anni di vita il nostro Liceo è diventato una solida ed entusiasmante realtà, fiore all’occhiello del tessuto atripaldese e del bacino del Sabato. Come tutte le piccole realtà ha prodotto uno sforzo continuo per attestarsi tra i primi, come attestato da un’indagine realizzata nell’ a.s. 2014/2015 dalla Fondazione Agnelli, sull’indice di qualità delle varie scuole superiori della provincia irpina. Il Liceo scientifico “V. De Caprariis” di Atripalda, è risultato essere al primo posto della sua categoria e al terzo, dopo il Liceo classico “P. Colletta” di Avellino e l’Istituto tecnico Agrario “F. De Sanctis” sempre di Avellino. Dall’analisi e dalla classificazione statistica dei voti e dei crediti conseguiti post diploma dagli alunni che hanno frequentato il nostro liceo scientifico, durante il primo anno di università, è emerso che l’indice FGA (un indicatore sintetico che tiene conto della media dei voti e della percentuale di crediti conseguiti) è il 76.39%. Si tratta di un indicatore importante di qualità-quantità che attesta il nostro posizionamento tra le scuole di eccellenza. La graduatoria è stata stilata dagli esperti del portale dati Eduscopio.it che funziona dal 2009 per confrontare tra loro le scuole di tutto il Paese. La sperimentazione di metodologie e strategie innovative, strumentali al conseguimento di alti livelli di conoscenze/competenze/abilità mai disgiunta dal sostrato fertile e armonizzante del patrimonio culturale di tradizionale memoria e spessore, il continuo rapporto e la sinergia col territorio e con la società civile, sono risultate armi vincenti.

Dall’anno scolastico 2015/2016 l’offerta formativa del Liceo “De Caprariis”, si è ulteriormente ampliata con l’attivazione di due nuovi indirizzi di studio oltre al tradizionale “Liceo Scientifico LI02”, e precisamente “Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate LI03” e “Liceo Linguistico LI04

PRESENTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL LICEO

La sede di Atripalda

Il Liceo “VITTORIO DE CAPRARIIS” è ubicato in una tranquilla zona della cittadina di Atripalda, in via V. De Caprariis n° 1, in un moderno e funzionale edificio facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici anche da chi viene dai paesi viciniori.      

            Il Liceo, nel corso degli anni, ha consolidato un’offerta formativa e culturale di rilievo sia per il territorio del Comune di Atripalda sia delle zone limitrofe. Nella società attuale e nel contesto di riferimento, si propone come risorsa fondamentale per la formazione dei giovani che dimostrano interesse e attitudini verso successivi percorsi di studio universitario, in tutte i loro settori e indirizzi, o verso professioni caratterizzate da un alto livello di consapevolezza e da un elevato contenuto culturale, in particolare scientifico-tecnologico.

Realizzato secondo uno standard moderno, l’edificio che ospita il Liceo di Atripalda è formato da un corpo centrale e dalla palestra che contiene un campo regolamentare per la pallavolo, la pallacanestro e il tennis.

L’edificio centrale, disposto su quattro piani, è dotato di:

  • 1 biblioteca fornita di lavagna interattiva multimediale mobile e di postazioni multimediali.
  • 1 aula per incontri con stazione di lavoro multimediale e LIM.
  • 1 sala polifunzionale per incontri e seminari con sistema di videoconferenza, in grado di supportare iniziative di formazione o collaborazione in rete.
  • 2 Laboratori di Informatica ed 1 Laboratorio Linguistico, attrezzati con postazioni connesse in rete audio-video, destinati all’uso delle tecnologie informatiche per l’approccio alla matematica, alla geometria e alle attività di lingua straniera con l’uso di cuffie e materiali didattici audio-video. Le attività in aula si avvalgono della presenza di assistenti tecnici, di supporto al docente nell’uso dei PC e della rete audio-video che include anche fonti da DVD e VHS.
  • 1 laboratorio di Fisica.
  • 1 laboratorio di Chimica.
  • 27 aule, ben esposte e spaziose, corredate di LIM, di computer e di cablaggio alla rete internet.

L’edificio è stato, nell’ambito di un Progetto PON FESR Asse II, oggetto di lavori di riqualificazione energetica, conclusi a dicembre 2015, e che hanno apportato notevoli migliorie alla struttura, tra cui l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto.

Dall’a.s. 2015/2016 sono presenti gli indirizzi LI02-Liceo Scientifico tradizionale, LI03- Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate, LI04-Liceo Linguistico (lingue straniere Inglese, Tedesco, Spagnolo) e sono iscritti complessivamente circa 600 alunni

La sede di Altavilla Irpina

Il Liceo Scientifico “V. De Caprariis” di Altavilla Irpina, sede associata di Atripalda, è un’istituzione scolastica piuttosto antica, nasce infatti nel 1973 come sezione staccata del Liceo Scientifico “P.S. Mancini” di Avellino. Nell’anno scolastico 1978/1979 diventa una sezione staccata del Liceo “V. De Caprariis” di Atripalda; la sua ubicazione, fino all’anno scolastico 2014/15, era Via Giardini in un plesso della scuola elementare; dall’ anno scolastico 2015/16 ha una propria sede ubicata in Via Immacolata, messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Altavilla Irpina.

L’attuale struttura si sviluppa su tre piani; tutte le aule ed i laboratori sono allocati al piano rialzato; la palestra si trova in una struttura annessa all’edificio principale.

Nell’ a.s. 2015/2016 sono iscritti circa 70 alunni al corso ad indirizzo di Liceo Scientifico tradizionale. Il bacino di utenza è in larga prevalenza proveniente da Altavilla, ma essendo la nuova struttura in grado di ospitare almeno un’altra sezione completa, si farà richiesta al Comune di mettere a disposizione per i prossimi anni scolastici un servizio per il trasporto dei potenziali alunni provenienti dai paesi limitrofi (in particolare sono già state poste in essere iniziative di orientamento in entrata rivolte agli alunni delle scuole medie di Grottolella e di Pietrastornina).

Presso la sezione si svolgono tutte le attività previste dalla scuola: consigli di classe (ad eccezione degli scrutini, quadrimestrale e di fine anno, che si tengono presso la sede centrale di Atripalda), incontri scuola-famiglia, progetti pomeridiani, corsi di recupero.

L’attività didattica, come nelle altre sedi del liceo, è arricchita da iniziative culturali e formative (convegni, incontri con autori di libri, manifestazioni sportive, concorsi, incontri con esperti, attività di orientamento) che si ritiene possano contribuire a stimolare e migliorare il percorso scolastico degli alunni.

La sede di Solofra

Il Liceo Scientifico “V. De Caprariis” di Solofra è un’istituzione scolastica piuttosto giovane: nasce, infatti, nel settembre 2004, per soddisfare le richieste dei residenti a Solofra e nei comuni viciniori.

Inizialmente ospitato in una struttura al centro della cittadina, nel 2008, in seguito al numero crescente di allievi, per i quali la prima sede non risulta più adeguata, viene trasferito in via Melito, nei pressi dell’uscita autostradale, dove è tuttora ubicato.

L’attuale struttura si articola su due livelli i cui spazi comprendono le aule, i laboratori (uno polivalente, multimediale e linguistico, provvisto di diverse postazioni informatiche con collegamento ad Internet; uno scientifico; uno di sostegno), un’aula TV, utilizzata anche come aula magna in occasione di incontri o convegni, un’aula corredata da tavoli da pingpong ed altre attrezzature sportive ( tra le attività svolte nelle ore di educazione fisica rientrano la pallavolo e la pallacanestro, nello spazio esterno, chiuso, antistante l’edificio, e il tiro con l’arco, che si svolge internamente)

Nell’ a.s. 2015/2016 l’istituto conta un numero complessivo di circa 150 allievi, distribuiti su due corsi, entrambi ad indirizzo liceo scientifico tradizionale. Il bacino di utenza è in larga prevalenza solofrano, ma sono presenti, in numero sempre crescente, alunni provenienti dai comuni di Montoro e Serino.

Nell’ a.s. 2014/15, al fine di proporre un’offerta formativa più ampia e rispondente agli orientamenti e alle richieste del territorio, si è richiesta ed ottenuta l’attivazione di due nuovi indirizzi di studio, che affiancano quello scientifico tradizionale, oramai consolidato: il Liceo Linguistico (che prevede lo studio di tre lingue straniere: inglese, spagnolo, tedesco) e il Liceo delle Scienze Umane opzione Economico-Sociale e Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate .

Per consentire il trasporto da e per la scuola, il Comune di Solofra mette a disposizione degli allievi che risiedono nelle diverse frazioni un bus navetta; è altresì attivo, da settembre 2013, un servizio privato per i residenti nel comune di Montoro.

Presso la sede si svolgono tutte le attività previste dalla scuola: consigli di classe (ad eccezione degli scrutini, quadrimestrale e di fine anno, che si tengono presso la sede centrale di Atripalda), incontri scuola-famiglia, progetti pomeridiani, corsi di recupero.

L’attività didattica è arricchita da iniziative culturali e formative quali presentazioni di libri, orientamento in entrata e in uscita, incontri con esperti, partecipazione a concorsi e progetti in ambito regionale e nazionale ed ogni altra attività che si ritiene possa contribuire a stimolare e migliorare il percorso formativo ed educativo degli allievi.

 

ANAC

Albo Pretorio On-line

Iscrizioni On-line

Polizza Assicurativa

Alternanza Scuola Lavoro

Libri di Testo